Visit Us On FacebookVisit Us On Youtube

Leader 2007-2013

Sviluppo regionale

Il turbinoso cambiamento strutturale a livello globale ha toccato anche le regioni rurali. Il passaggio dalla società agricola a quella industriale e a quella dell’informazione e dei servizi rappresenta, per la popolazione delle zone rurali, una grande sfida.

Per poter essere orientate al futuro le regioni rurali devono puntare sull’innovazione e sulla loro capacità di adattamento; devono trasformarsi in sistemi dinamici e vogliosi di apprendere e necessitano altresì del supporto sul cammino verso il pieno utilizzo del loro potenziale.

Leader, in tale ambito, può fornire un importante contributo
La logica “Leader” dello sviluppo rurale si fonda su progetti individuali, i quali sviluppano partnership locali per risolvere problemi locali.

Leader in tale ambito può contribuire in modo significativo a muovere risorse conoscitive, aprire nuove porte e mettere in moto lo sviluppo sociale ed economico. Inoltre nello sviluppo delle aree rurali occorre definire i punti di riferimento economici e strategici e, contemporaneamente, sostenere la creazione e lo sviluppo di reti informative regionali.

Per il successo dei progetti è indispensabile che essi siano possibilmente coadiuvati da molte persone operanti nel settore in oggetto e che vengano da essi plasmati, in modo che si inneschi a sua volta un effetto moltiplicatore, che possa quindi essere portavoce delle esperienze così realizzate.

In poche parole le strategie di sviluppo locale nelle Valli di Tures ed Aurina si basano sui seguenti fondamenti:
1. Pianificazione e realizzazione dei progetti ritenuti più importanti;
2. Creazione e supporto di reti regionali;
3.  Scambio interregionale e transfer di conoscenze.

Programma di sviluppo regionale (PSR) 2007 – 2013

Politica europea per lo sviluppo delle aree rurali 2007 – 2013

LEADER Infographic

Logo Leader neu vektorisiert 2013 def